Titolo

Il vinile è migliore di altri formati audio?

Il vinile è migliore di altri formati audio?

I veri patiti di musica vogliono avere la migliore qualità sonora possibile quando ascoltano i loro album e brani preferiti - ecco perché utilizzano solo i migliori sistemi audio possibili. L'audio in alta Fedeltà, comunque, va ben oltre i diffusori, le sound bar e i sintoamplificatori che utilizzi di solito. Il formato dei media è importante, sia che tu preferisca ascoltare musica in streaming sulle più recenti app per smartphone o che tu preferisca ancora fare affidamento sul fidato lettore CD.

Ogni media audio ha i suoi punti di forza e di debolezza, e molti amici discografici sostengono che se vuoi ascoltare le tue canzoni preferite in tutta la loro gloria - specialmente la musica più datata dai tempi d'oro del rock, folk e R&B - allora devi usare un giradischi per vinili. Questo ti sembra ancora vero?


Quando i giradischi in vinile hanno un vantaggio su altri formati

C'è una ragione per cui abbiamo visto una rinascita del vinile - e non sono solo i patiti che raccolgono gli LP Rolling Stones in edizione limitata da aggiungere alle loro collezioni. Sì, c'è sicuramente anche un elemento tattile per la rinnovata popolarità del vinile, la sensazione che sia meglio tenere quel disco in mano piuttosto che scorrere tra tracce digitali. Ma c'è molto di più qui. Il ragionamento  secondo cui "il vinile è il modo in cui un particolare artista doveva essere ascoltato" suona vero, perché molta musica popolare degli anni '50, '60, '70 e anche '80, è stata registrata pensando ai formati in vinile.

Al contrario, la maggior parte dei supporti digitali è compressa per ridurre al minimo le dimensioni del file, in modo da adattarsi perfettamente a una varietà di dispositivi ed essere facilmente trasmessa attraverso le reti. La maggior parte dei servizi di streaming semplicemente non sarebbe pensabile senza la tecnologia di compressione audio.

I file audio perdono un po 'di fedeltà quando vengono compressi, il che significa che l'ascoltatore perde i dettagli sonori che sono stati creati con cura quando la traccia è stata registrata. Per la persona media, questo potrebbe non essere un grosso problema, ma per gli audiofili, perdere la profondità del suono è decisamente un atto criminale!

Comunque, in entrambi i casi, analogico o digitale, tutto inizia sempre con una buona registrazione e ciò che l'ingegnere del suono aveva in mente. Se gli errori sono stati fatti sin dall'inizio, non possono essere corretti da uno o dall'altro media.

Il vinile dà calore, ed evita la "guerra del loudness"
I fan del vinile parlano sempre del "calore" che sentono ascoltando i dischi classici. Questa non è nostalgia, ma un vero fenomeno sonico. Come ha spiegato l'ingegnere  del suono Adam Gonsalves, il suono di fascia media che senti dal vinile  offre un suono più piacevole e più caldo per le tue orecchie. Questo fenomeno è particolarmente evidente quando si ascoltano artisti rock classici come i Beatles, i Led Zeppelin o i Pink Floyd. 

Negli anni '90, le etichette musicali combattevano con le unghie e con i denti per far sentire i loro artisti nei negozi. Ciò non significava solo far riprodurre le loro canzoni tramite i sistemi audio dei negozi, ma assicurarsi che si sentissero ad alto volume, catturando l'attenzione degli acquirenti e soffocando ogni rumore circostante. Questa "guerra del loudness" ha continuato a imperversare nel corso degli anni, con le registrazioni digitali più recenti masterizzate a volumi maggiori. Alzando i decibel in quel modo, la qualità del suono viene penalizzata, e questo è molto evidente se si paragonano tracce digitali degli anni 2000 e un LP vintage. Non c'è competizione - il 

Quando vincono i media digitali

C'è una importante condizione nel dibattito "vinile contro digitale": il vinile suona meglio in determinate circostanze, ma non tutte - specialmente con la musica più attuale. Album più recenti, pubblicati sia su vinile che in formati digitali, hanno meno probabilità di mostrare differenze significative nella qualità del suono tra i due. Le tracce sono state registrate e prodotte considerando i formati digitali, e poi masterizzate su di un disco. In queste situazioni, il vinile perde sostanzialmente il suo vantaggio.

Inoltre, sono disponibili alcuni formati digitali che assottigliano, se non addirittura eliminano, il divario di fedeltà con i vecchi brani - il FLAC, per esempio. E come ha sottolineato Steve Guttenberg, collaboratore di CNET, il digitale attualmente 

ha battuto il vinile in diversi ambiti:

  • Separazione stereo
  • Minore distorsione
  • Rumore di fondo
  • Risposta in frequenza

Dal punto di vista della praticità, le tracce digitali hanno battuto l'LP, anche qui non c'è competizione. Lo streaming di musica dal tuo smartphone o dispositivo mobile è infinitamente più facile e conveniente rispetto al dovere estrarre i dischi dalle copertine, e doverli girarli ogni tre o quattro brani per ascoltare l'altro lato.

Detto questo, il vinile sarà sempre un formato completamente lossless, nel senso che sentirai esattamente ciò che l'artista intendeva. Alla fine, spetta all'ascoltatore bilanciare queste diverse sfumature e decidere ciò più che conta per la sua esperienza di ascolto.

Se hai intenzioni serie riguardo all'ascolto dei tuoi artisti classici preferiti, nel modo in cui dovevano essere ascoltati, e goderti un'esperienza d'ascolto più coinvolgente, il vinile è la strada da percorrere. Non si può tutavia negare che i media digitali abbiano colmato il gap di qualità sonora con gli LP, e la comodità dello streaming audio ed il formato MP3 potrebber essere un fattore decisivo per molti appassionati di musica.

Qualunque sia il tuo formato preferito, assicurati di valutare i rinomati modelli Denon di: giradischi, amplificatori, sintoamplificatori e altri componenti di alta qualità per iniziare a comporre il tuo sistema ideale.

Utilizziamo i cookie per darti la migliore esperienza possibile quando navighi sul nostro sito. Continuando ad utilizzare il sito l'utente accetta di utilizzare i cookie. Per saperne di più 'Accetta'.